Follow Il Ponte Contemporanea on Artsy
Il Ponte Contemporanea

News

MIRRORS_4.jpg

THE CITY OF CORAL GABLES WELCOMES ITALIAN ARTIST PATRIZIO TRAVAGLI AND HIS LATEST EXHIBIT “MIRRORS:DECEITANDREVELATION”

WHEN: November 28 – December 9, 2018WHERE: Coral Gables Museum, Community Meeting Room, 285 Aragon Avenue

WHAT: Italian artist Patrizio Travagli chooses Coral Gables as the next stop in his touring exhibition, “Mirror, mirror on the wall”. The thought provoking art exhibit, featuring a selection of mirrors, encourages those peering into the mirrors to become the piece of art. It will be on display in the Community Meeting Room at the Coral Gables Museum from November 28th through December 9th.

“I strongly believe that arts and culture enhances our City’s international appeal and quality of life. Art projects like this one, which exposes our community to a foreign artist and culture, is enriching,” says Coral Gables Mayor Mayor Raúl Valdés-Fauli.

Enamored with the Mediterranean-styled architecture and international diversity found in the City Beautiful, Travagli selected Coral Gables his art exhibit’s next stop.

 “Within the concept of mirror there is the idea of the reciprocity of being seen.
The reflection is therefore antinomy: the Other and the Same, Everything and Nothing, the Identity and the Difference. The mirror surface is the event horizon that allows this to happen; at the same time it separates and unites two worlds (simballo and diaballo) with the fascinating power of illusion”.

“The mirror holds a temporary memory, both of space and of the people that are reflected within it, that can be understood as being beyond the surface, on the surface or converging with our own space. (esoptron, énoptron, kátoptron)”.

Patrizio Travagli

 “Mirror, mirror on the wall” was most recently on display in the Embassy of Italy in Washington, D.C.

The exhibit, which is free and open to the public Monday – Saturday, 11am to 6pm and Sundays from noon to 5pm, is brought to you by the City of Coral Gables and the Coral Gables Museum.

home_02.jpg
torre_01.jpg

BULK, Icosaedro - Torre del Chianti (San Casciano in Val di Pesa, Firenze) 
Patrizio Travagli + WOKdesign

Permanent installation

 

Dopo essere stato esposto in occasione della Vienna Art Week, alla Biennale del Cairo 2010 e alla 54° Biennale d’Arte di Venezia nel 2011, BULK Icosaedro, con il patrocino del comune, dal 15.11.2014, è ospitato permanentemente a San Casciano in Val di Pesa all'interno della Torre del Chianti, un’opera architettonica che contribuisce all’identità della città come nuovo riferimento urbano, affiancandosi a manufatti che per secoli hanno orientato cittadini e visitatori. L’installazione è stata posta in questo luogo come arricchimento capace di contribuire al prestigio e alla riconoscibilità della città oltre che all’ampliamento dell’offerta culturale, già molto radicata nella zona. È proprio questa diversificazione dei linguaggi espressivi il suo punto di maggior forza, che caratterizza l’identità della realtà nella quale si inserisce BULK Project.
Per questo progetto, che non si fermerà a San Casciano, è prevista la realizzazione di un esemplare unico per ciascun solido, in grandi dimensioni, da collocare in luoghi di interesse territoriale, nazionale ed internazionale e di una mostra itinerante di cinque solidi in scala ridotta presentata attraverso musei e luoghi d’interesse artistico.

Torre del Chianti rappresenta un luogo permeato nel tessuto storico delle colline del Chianti, elemento d’interferenza, ma anche di richiamo e confronto del vivere quotidiano. Nel processo di riqualificazione urbana e territoriale l’inserimento della restaurata Torre all’interno di un percorso artistico acquista importanza strategica per tutto il comprensorio. Un contenitore di una scienza attuata per un bene comune, l’acqua, diviene così involucro di un altro bene comune di cui la Comunità ha bisogno, la Cultura.
 

torre_04.jpg
home_01.jpg